CARTA DI IDENTITA' ELETTRONICA

La nuova Carta di identità elettronica (CIE) è il documento personale che attesta l’identità del cittadino, realizzata in materiale plastico, dalle dimensioni di una carta di credito e dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza (RF) che memorizza i dati del titolare. La foto in bianco e nero è stampata al laser, per garantire una elevata resistenza alla contraffazione. Sul retro della Carta il Codice Fiscale è riportato anche come codice a barre.

Non sono più i comuni a rilasciare la CIE ma il Ministero dell'Interno attraverso il Poligrafico dello Stato, di conseguenza la consegna non sarà immediata. Il meccanismo è molto simile a quello previsto per la richiesta e rilascio del passaporto. Il nuovo metodo di rilascio prevede infatti che i comuni di residenza ricevano solo le richieste dei cittadini e le inseriscano nel sistema informatico fornito dal Ministero dell'interno.

Una volta acquisiti i dati, la fotografia, la firma e le impronte digitali dell'utente, gli operatori comunali inviano telematicamente la richiesta di emissione della CIE al Ministero dell'interno il quale, attraverso il Poligrafico dello Stato, stampa e consegna la Carta di Identità Elettronica.

Il cittadino riceverà la CIE per posta all’indirizzo indicato - che può essere anche il Comune - entro 6 giorni lavorativi.  Può ritirarla anche una persona delegata ma solo se ne è stato indicato il nome al momento della richiesta in comune.

IMPORTANTE: Le carte di identità cartacee continuano ad essere valide sino alla loro scadenza.  

La CIE può essere  richiesta al comune di residenza in questi casi:

•    da chi non ha alcuna carta di identità
•    quando è scaduta o nei sei mesi precedenti la data di scadenza.
•    in seguito a smarrimento, furto o deterioramento, presentando la denuncia fatta alle autorità di P.S.

 

Può essere rilasciata anche ai minorenni.

E’ sempre necessaria la presenza del minore per il rilascio della carta.
Il minore che abbia già compiuto dodici anni dovrà inoltre firmare la carta.

SCARICA il modulo per l'assenso all'espatrio da parte dei genitori del minore, cittadino italiano.
 

La validità della CIE varia secondo l’età del titolare al momento del rilascio ed è di:
• 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni;
• 5 anni per i minori di età compresa tra i 3  e i  18 anni;
• 10 anni per i maggiorenni.
La CIE scade sempre il giorno del  compleanno del titolare.

 

Per chiedere la CIE è necessario prenotare un appuntamento direttamente presso l'Ufficio Anagrafe, oppure per telefono o email.  In quest’ultimo caso occorre indicare sempre un numero di telefono presso cui essere richiamati.

Le operazioni inerenti la richiesta dellla carta d'identità saranno effettuate solo nei giorni di lunedì dalle ore 15:00 alle ore 18:00 e mercoledi dalle ore 10:00 alle ore 13:00.

 

DOCUMENTI DA PRESENTARE:

•    una fototessera in formato cartaceo. Questa soluzione è preferibile per garantire maggior rapidità alle operazioni ri inserimento dati; la foto viene acquisita digitalmente e restituita.
•    in alternativa,  una foto in formato elettronico su chiavetta usb. In questo caso il formato deve essere jpg, la risoluzione di almeno 400dpi ed il peso max 500 kb.         
Le foto devono avere i requisiti previsti dalla legge e pubblicati sul 
sito del Ministero dell'interno, che è opportuno consultare prima di predisporre la foto.

E' essenziale la buona qualità delle fotografie: è consigliabile utilizzare fotografie scattate da fotografi professionisti, evitando le fototessere delle macchinette automatiche o quelle "fatte in casa". Il rischio, in caso contrario, è che le autorità di paesi terzi non accettino il documento.

•    la tessera sanitaria; serve l'originale per acquisirne rapidamente i dati senza errori
•    la carta d’identità precedente o la denuncia di furto, smarrimento o deterioramento (quando non si hanno più i pezzi riconoscibili della precedente)
•    la ricevuta di pagamento del costo della  CIE
•    permesso di soggiorno e passaporto (o altro documento di riconoscimento)  per i cittadini extracomunitari residenti

Nel caso di impossibilità del cittadino a presentarsi allo sportello del Comune a causa di malattia grave o altre motivazioni (reclusione, appartenenza ad ordini di clausura, ecc.), un suo delegato (ad es. un familiare) deve recarsi presso il Comune con la documentazione attestante l’impossibilità a presentarsi presso lo sportello. Il delegato dovrà fornire la carta di identità del titolare o altro suo documento di riconoscimento, la sua foto e il luogo dove spedire la CIE. Effettuato il pagamento, concorderà un appuntamento presso il domicilio del titolare, per il completamento della procedura.

 

COSTI

Il rinnovo o la prima emissione della CIE ha un costo di € 22,21

Il duplicato, solo in caso di smarrimento o deterioramento, ha un costo di € 27,37

Il pagamento, come per il passaporto, deve sempre essere anticipato:

 Con un versamento sul C.C. postale n. 12758884 
 intestato al Comune di Monterosso Calabro con causale      “CIE MONTEROSSO CALABRO +nome e cognome”

Oppure

Tramite bonifico  a favore del Comune di Monterosso Calabro
 IBAN     IT 33 J 01030 42830 000063203564  
 intestato al Comune di Monterosso Calabro con causale      “CIE MONTEROSSO CALABRO +nome e cognome”

Nel caso più componenti della famiglia debbano fare la CIE è possibile un versamento unico  indicando i nomi di tutti coloro che chiedono il rilascio della CIE.

 

La ricevuta del pagamento deve essere consegnata all'operatore CIE che gestirà l'inserimento dei  dati; in  assenza del pagamento non sarà possibile effettuare la richiesta.

torna all'inizio del contenuto